Itinerario di 6 giorni con la visita delle principali città Umbre

1° Giorno
Visita di Assisi la mattina e dei dintorni della città nel pomeriggio: Basilica di Santa Maria degli Angeli (con la Porziuncola ), Santuario di Rivotorto, Convento di San Damiano, Eremo delle Carceri.

2° Giorno
Perugia, capoluogo della nostra regione e prestigiosa sede universitaria. Ebbe notevole importanza sia in epoca etrusca, come testimoniano alcuni dei suoi più importanti monumenti (Porta Marzia e l'Arco di Augusto) che in quella medievale (il Palazzo dei Priori, la famosa Fontana Maggiore, la Cattedrale...).
Nel pomeriggio visita di Gubbio, superba cittadina, sorta ai piedi del Monte Ingino, che mantiene ancora intatto il suo aspetto medievale (Piazza della Signoria con il Palazzo dei Consoli, Duomo, Palazzo Ducale ....).

3° Giorno
Todi, caratteristica cittadina, sviluppatasi su di un colle che domina la valle del Tevere. Fu importante centro in epoca etrusca, poi romana e infine medievale, co me testimoniato ancora dai suoi suggestivi monumenti (la Piazza del Popolo con i suoi Palazzi, il Duomo, la chiesa di San Fortunato, il Tempio della Consolazione ....).
Nel pomeriggio, visita di Orvieto, pittoresca città, prima etrusca poi medievale, che si erge sopra una rupe tufacea e che è famosa per il suo Duomo, uno dei più preziosi esempi dell'architettura gotica italiana.

4° Giorno
Cascia
, città natale di Santa Rita, che con la Basilica a Lei dedicata richiama ogni anni numerosi pellegrini da tutta Italia (Basilica e Monastero di Santa Rita ).
Nel pomeriggio visita di Norcia, famosa per aver dato i natali a S. Benedetto, fondatore dell'omonimo ordine religioso (Piazza S. Benedetto, chiesa di S. Benedetto, la Rocca o Castellina, il Duomo ....).

5° Giorno
Spello caratteristico centro già in epoca romana (Porta Consolare, Porta Venere, Belvedere..) e poi in quella medievale conserva, all'interno della chiesa di Santa Maria Maggiore, un notevole ciclo di affreschi del Pinturicchio.
Nel pomeriggio, visita di Montefalco, cittadina medievale che si erge in posizione panoramica sulla Valle Umbra (è infatti denominata la ringhiera dell' Umbria), la cui pinacoteca, ospitata nella chiesa di San Francesco, serba affreschi di maestri della pittura umbra tra il 300 e il 500 (Benozzo Gozzoli, Mezzastris, Perugino...). Seguirà breve visita di Bevagna, piccolo centro che mantiene ancora intatto il suo aspetto medievale con Piazza Silvestri, il Palazzo dei Consoli, le chiese di San Silvestro e San Michele.

6° Giorno
Spoleto, notevole centro artistico per i suoi monumenti di epoca romana (teatro, anfiteatro, Arco di Druso...), medievale e rinascimentale ( Sant' Eufemia, Duomo, San Gregorio, San Ponziano ...). La città è anche sede di importanti manifestazioni culturali (Festival dei Due Mondi).
Nel pomeriggio, visita alla Cascata delle Marmore. La cascata, creata artificialmente dai Romani per convogliare le acque del fiume Velino nell'alveo del fiume Nera, offre sicu ramente uno spettacolo di incomparabile bellezza oltre a rappresentare per Terni una fonte di ricchezza per la produzione di energia idroelettrica.